Termoconvettore: recensioni, prezzi e migliori prodotti

termoconvettoreIl tuo impianto di riscaldamento non riesce a riscaldare adeguatamente tutte le stanze del tuo ambiente domestico?
La soluzione a questo inconveniente c’è e si chiama termoconvettore.
Cos’è il termoconvettore?
Il termoconvettore è un elettrodomestico che ha il compito di riscaldare un determinato ambiente. Non può essere paragonato ad un vero e proprio impianto di riscaldamento, visto che il suo utilizzo è indirizzato per rendere più calda una singola stanza e non un intero appartamento.
Ci sono diverse tipologie di termoconvettori, più avanti li andremo a vedere tutti. Adesso possiamo già accennarti che le tre tipologie sono: termoconvettori elettrici, termoconvettori ad acqua e termoconvettori a gas. Ovviamente, come avrai già potuto capire dalle singole denominazioni, ogni modello funziona in base ad un’alimentazione diversa. Tra le tre tipologie sarebbe il caso di affidarsi maggiormente ai modelli elettrici che sono più semplici e non richiedono interventi professionali.
Vuoi saperne di più su questo argomento?
Sei interessato all’acquisto di un termoconvettore di qualità ed economico?
Resta con noi e potrai scoprire quali sono i migliori modelli e le migliori marche. Non solo, potrai scoprire pure quali sono i parametri da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto del modello ideale per te.

Miglior termoconvettore

Sai già tutto sul termoconvettore?
Non hai molto tempo a disposizione e vuoi subito sapere quali sono i migliori modelli?
In questo paragrafo potrai vedere nella tabella sotto, i migliori modelli di termoconvettori. Tutti i prodotti da noi selezionati riescono ad offrire un ottimo rapporto qualità prezzo. Quindi convenienza e qualità sono davvero assicurati.

Di seguito ecco i prezzi dei migliori termoconvettori elettrici; e se approfitti delle offerte in basso puoi anche risparmiare!

 
Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2019 2:46

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

Non sai bene quali caratteristiche del termoconvettore possono fare al caso tuo?
Vorresti un “aiuto” per scegliere il modello ideale per te?
Questo è il paragrafo che può fare al caso tuo. Infatti, adesso andremo a descrivere tutti i parametri da prendere in considerazione prima di procedere con l’acquisto del termoconvettore ideale.

Termoconvettore a parete

Non hai molto spazio in casa?
Preferisci fissare al muro il tuo termoconvettore?
Allora, dovresti optare per i modelli a parete. Questi termoconvettori permettono il fissaggio a muro semplicemente con viti e tasselli (che avrai in dotazione gratis). Sono considerati modelli fissi. Infatti, se dovessi optare per l’acquisto di un termoconvettore a parete, è importante che tu sappia già dove posizionarlo e, soprattutto, prendi in seria considerazione l’idea di non spostare più l’elettrodomestico da lì. Ovviamente, si può spostare solo che dopo dovresti eseguire dei piccoli lavoretti (visti i buchi lasciati sulla parete da viti e tasselli).
Se l’installazione a parete non è ciò che desideri, valuta attentamente l’acquisto di un modello da pavimento.

Termoconvettore da pavimento

Preferisci posizionare il termoconvettore semplicemente sul pavimento?
Scegli i modelli dotati di appositi piedini di appoggio. A differenza dei termoconvettori a parete, questi modelli possono essere trasportati con facilità da una stanza all’altra del tuo appartamento. Quindi, se avrai bisogno di calore in una stanza e subito dopo in un’altra, potrai tranquillamente spostarli. Alcuni modelli sono provvisti pure di ruote.

Termoconvettore da bagno

Risulta molto importante anche il luogo in cui vorrai posizionare il tuo termoconvettore. Se pensi di posizionarlo in cucina o in camera da letto, puoi optare per l’acquisto di qualsiasi modello. Se invece pensi di posizionarlo nel bagno, allora la situazione cambia.
Quali sono i modelli da utilizzare in bagno? 
Essendo il bagno la stanza in cui si è a stretto contatto con il nemico dell’elettricità (l’acqua) bisogna optare per i modelli con livello di sicurezza IP21.
Cosa significa la sigla IP21?
Questa sigla sta ad indicare la resistenza dell’elettrodomestico ai corpi solidi di dimensione superiore ai 12 mm e la resistenza alla caduta di gocce d’acqua verticali.
Quindi, per il bagno evita l’acquisto di prodotti non conformi a questo livello di sicurezza.

Termoconvettore silenzioso

Prima abbiamo parlato dell’importanza che ha la scelta del luogo dove posizionare il termoconvettore. Adesso lo ribadiamo per un’altra caratteristica: la silenziosità.
Ti serve il termoconvettore per posizionarlo nella stanza da letto?
In questo caso sarebbe opportuno scegliere un prodotto silenzioso, se no il rumore standard di questi elettrodomestici potrebbe disturbare il tuo riposo.
Se magari intendi posizionarlo in salotto o in cucina, allora il fattore “silenziosità” non sarà così essenziale nella tua scelta.

Termoconvettore con termostato

Un altro parametro da valutare è la presenza o meno del termostato. Questo dispositivo permette di mantenere costante la temperatura all’interno del tuo ambiente domestico. Infatti, se preferisci avere una temperatura di 20 gradi, grazie al termostato sarà possibile mantenerla tale. Lo strumento ha il compito di accendere il termoconvettore quando il livello scende al di sotto dei 20° e di spegnerlo una volta raggiunta la soglia desiderata.
Ormai tutti i moderni modelli sono dotati di apposito termostato, ma in commercio sono ancora presenti dei vecchi termoconvettori sprovvisti di questo dispositivo. Quindi, se per te è essenziale avere un regolatore di temperatura, scegli solo i modelli che ne sono dotati.
Noi consigliamo l’acquisto dei termoconvettori con termostato perché assicurano un netto risparmio energetico. Non dovrai tenere sempre acceso il tuo elettrodomestico e non dovrai nemmeno ricordarti di spegnerlo una volta raggiunto il giusto calore. Sarà “lui” a spegnersi in modo automatico una volta che la stanza sarà calda e confortevole.

Termoconvettore con timer

Vorresti programmare l’accensione e lo spegnimento del termoconvettore in base al tuo stile di vita?
Con il timer tutto ciò sarà possibile. Potrai programmare l’orario di accensione e spegnimento del tuo convettore. Non dovrai per forza ogni giorno accenderlo e spegnerlo manualmente. Lo farà da solo in modo automatico.
Preferisci che una determinata stanza venga riscaldata solo la sera?
Imposta con il timer gli orari e avrai una stanza ben riscaldata solo nelle ore serali.
Hai dimenticato di spegnere il termoconvettore e adesso sei impossibilitato dal tornare a casa?
Grazie al timer non avrai più problemi legai alla “memoria”. Tanto all’ora prefissata avrà già smesso di funzionare.

Termoconvettore design: slim

La scelta del design è dettata da un gusto estetico ma anche da una necessità di spazio. Infatti, molti modelli sono Slim. Lo spessore di questi prodotti è così sottile che ne permette l’installazione in ogni stanza del tuo appartamento, senza essere un ingombro.
Si potrà scegliere anche tra i modelli che offrono un design non solo Slim ma anche davvero moderno. I modelli più avanzati sono dotati di display lcd e comandi touch.

Termoconvettori a basso consumo: funzioni per risparmiare

I termoconvettori permettono di ridurre gli sprechi grazie a delle semplici ma utili funzioni. Ad esempio si può scegliere tra diversi livelli di potenza, in modo da non dover utilizzare sempre la massima potenza (ciò significherebbe maggior consumo energetico).
Alcuni modelli sono dotati anche dalla funzione Eco che permette di riscaldare la stanza con un occhio di riguardo al risparmio energetico.

Termoconvettore con telecomando

L’utilità di un telecomando è abbastanza conosciuta e molto utile. Se non avessimo in dotazione un telecomando per la tv, ci toccherebbe fare zapping premendo gli appositi pulsanti presenti nella televisione. La stessa utilità riscontrata per questi apparecchi, va valutata pure nei termoconvettori.
Un termoconvettore dotato di telecomando ti permette di gestire il tuo elettrodomestico a distanza.

Termoconvettori: le migliori marche

Abbiamo visto i vari parametri da prendere in considerazione, adesso non ci resta che valutare un ultimissimo fattore: il marchio.
Quanto è importante la scelta del marchio nell’acquisto dei termoconvettori?
Questa scelta si rivela molto importante. Acquistare un prodotto dal marchio serio e professionale ti assicura un acquisto di qualità. Ecco perché noi abbiamo selezionato i migliori marchi di questo settore.

Termoconvettore elettrico

Dopo aver visto i parametri da prendere in considerazione, le migliori marche e i migliori modelli, andiamo ad occuparci delle tipologie. Il primo modello di cui ti vogliamo parlare è il termoconvettore elettrico.
Qual è il funzionamento di un termoconvettore elettrico?
Il funzionamento si basa su una resistenza di tipo elettrica che riesce a produrre il calore. Questo calore viene poi distribuito nell’ambiente in modo del tutto naturale. Ci sono anche dei modelli elettrici (come vedremo più avanti) che distribuiscono quest’aria in modo “forzato” grazie alla presenza di un’apposita ventola.
Vuoi saperne di più su questo argomento? Clicca sul seguente link: termoconvettore elettrico.

Ventilconvettore elettrico: termoconvettore ventilato

Prima quando abbiamo parlato del termoconvettore, abbiamo specificato come ci siano dei modelli dove la distribuzione del calore è più rapida. I termoconvettori di cui ti parliamo sono dotati di una ventola ed esattamente prendono il nome di ventilconvettori o termoconvettori ventilati.Il funzionamento è lo stesso dei classici termoconvettori, cambia solo il modo in cui viene distribuito il calore. In questo caso la distribuzione è più veloce grazie alla presenza della ventola.

Termoconvettore ad acqua

I termoconvettori ad acqua hanno un funzionamento, ovviamente, diverso rispetto ai modelli descritti in precedenza. In questo caso non si sfrutta una resistenza di tipo elettrica, ma bensì l’acqua calda. Il calore di quest’acqua è superiore a quella normalmente usata in un ambiente domestico. Infatti l’aria calda ha una temperatura di circa 50° C. L’acqua passa attraverso dei tubi alettati e viene trasformata in aria calda. Calore che viene poi distribuito nell’ambiente grazie ad un meccanismo di convenzione (quindi in modo del tutto naturale) oppure tramite un meccanismo forzato (nel caso siano presenti le ventole).
Per funzionare è necessario il collegamento ad una caldaia o ad una pompa di calore. I modelli più moderni adottano un sistema ad energia solare.
Questi termoconvettori sono gli unici che possono essere adibiti sia per un uso invernale sia per un uso estivo. Infatti, grazie ad una pompa di calore, un termoconvettore ad acqua è in grado di avere la doppia funzione caldo freddo.
L’installazione del termoconvettore ad acqua si può definire come un vero e proprio impianto (avrai bisogno di un esperto perché vanno collegati i tubi alla caldaia). Quindi, se hai già un impianto di riscaldamento, te ne sconsigliamo l’acquisto.

Termoconvettore a gas

Il termoconvettore a gas funziona grazie ad un bruciatore di gas presente all’interno di una camera stagna, che a sua volta si trova dentro l’elettrodomestico. Essendo un prodotto che ha bisogno del gas, sarà obbligatorio fare l’allacciamento del gas, e non solo. Infatti, risulta obbligatorio anche fare un foro nel muro di circa 12 cm. Questo buco servirà come presa d’aria e per scaricare all’esterno i fumi.
Dopo le spiegazioni degli ultimi due modelli di termoconvettori, avrai capito il motivo per il quale consigliamo l’acquisto di un termoconvettore elettrico piuttosto che l’acquisto di un modello ad acqua o a gas (nessun foro, nessuna installazione da parte di professionisti, nessun collegamento a caldaie o pompe di calore, insomma, niente di “complicato” con i modelli elettrici).

Termoconvettore prezzi

Quanto costa un termoconvettore?
Hai visto le diverse tipologie e tutti gli altri argomenti di cui ci siamo occupati, adesso vorresti sicuramente avere qualche informazione in più dal punto di vista economico.
Il termoconvettore è un ottimo sistema di riscaldamento, ideale per rendere il tuo ambiente domestico più caldo e confortevole. In commercio ci sono modelli davvero diversi tra loro. In base alle caratteristiche del singolo prodotto, ci sono termoconvettori elettrici più o meno economici.
Per un ulteriore risparmio, il nostro consiglio è quello di affidarti ai migliori termoconvettori elettrici da noi selezionati. In modo da acquistare un prodotto di qualità ma anche dal prezzo davvero competitivo. Inoltre, non dovrai fare km per acquistare uno dei prodotti da noi scelti. Ti basteranno pochi semplici clic e potrai acquistare il tuo prodotto online. Senza doverti recare nel classico e affollato negozio fisico e, soprattutto, pagherai il termoconvettore ad un prezzo inferiore.